ricette francesi e italiane

Spaghettoni Rustichella D’Abruzzo all’ “Amatriciana”

Spaghettone all'Amatriciana_Rustichellad'abruzzo_pastaday_1

Spaghettoni Rustichella d’Abruzzo all’ Amatriciana,

una ricetta tradizionale rivisitata,  in versione finger food, per festeggiare il  World Pasta Day

Ho deciso di festeggiare il World Pasta Day con la ricetta degli Spaghettoni all’Amatriciana. Chiarisco subito che non si parla della ricetta tradizionale dei bucatini all’Amatriciana, ma di una versione fingerfood dove per scelta ho modificato la preparazione del condimento. Inoltre, ai bucatini ho preferito gli Spaghettoni del Leone prodotti dall’azienda Rustichella D’Abruzzo. Si tratta di pasta che coniuga un grano di prima di qualità d’origine italiano, lavorata con trafile in bronzo che rendono la pasta ruvida adatta ad ogni condimento, lenta essicazione a bassa temperatura tra 40° e 50° e lavorazione artigianale.

L’azienda Rustichella d’Abruzzo produce pasta dal 1924; ambasciatrice del Made in Italy,  è gestita dalla  famiglia Peduzzi per i quali produrre pasta non è solo  una storia di famiglia ma anche sinonimo del patrimonio di storia e di cultura della loro terra, l’Abruzzo.

Sabato 28 ottobre a partire dalle ore 10.00 fino alle 20.00, Rustichella d’Abruzzo festeggia, in collaborazione con AIDEPI,  l’iniziativa World Pasta Day – Pastifici Aperti. Per quest’occasione il pastificio aprirà le sue porte al pubblico per mostrare ai visitatori interessati la propria passione,  sapienza e  ricerca nel selezionare i migliori grani italiani e quelli provenienti da tutto il mondo.

L’evento, aperto al pubblico, è totalmente gratuito e la  giornata  sarà all’insegna della convivialità con musica, degustazioni di pasta #primoGrano olio d’oliva #NOVELLORustichella d’Abruzzo 2017  e  per chi lo desiderasse saranno organizzate visite guidate all’interno dello stabilimento produttivo in Contrada Casale a Moscufo (PE).

Per Prenotazione e info tel.

+39 085 97 13 08
+39 346 78 32 393

RUSTICHELLA D'ABRUZZO_MACUISINEROYALE_PASTADAY

Spaghettone allAmatriciana

2017-10-25
: 8 bicchierini
: facile
Ingredienti
  • 100 g di Spaghettone del Leone
  • 1 cipolla rossa
  • 125 ml di vino rosso
  • 50 g di guanciale
  • guanciale a fette ( 1 per ogni commensale )
  • 1 scatola di polpa di pomodoro
  • Peperoncino fresco (facoltativo)
  • 100 g di Pecorino Romano grattugiato
  • Olio per friggere
  • Olio d’oliva, sale e pepe
Preparazione
  • Step 1 Cuocete in abbondante acqua salata gli Spaghettone del Leone per 40 minuti. Ribadisco, è fondamentale per la riuscita di questa ricetta utilizzare una pasta con grano di prima qualità, come quella di Rustichella d’Abruzzo, trafilata a bronzo ed essiccata a bassa temperatura. Queste caratteristiche permetteranno d’ottenere una pasta ancora integra e adatta alla frittura.
  • Step 2 Scolate gli Spaghettone del Leone, distendeteli ben separati e dritti su una teglia rivestita con carta da forno e seccateli in forno ventilato a 80°C per un’ora e mezza circa.
  • Step 3 Friggete in olio fumante gli Spaghetti del Leone, un paio alla volta perché in cottura si gonfieranno.
  • Step 4 Nel frattempo affettate sottilmente la cipolla e cuocetela a fuoco lento in un tegame con una foglia di alloro. Sfumatela con il vino rosso, aggiungete la polpa di pomodoro e (se vi piace) il peperoncino.Lasciate cuocere a fuoco lento per una decina di minuti.
  • Step 5 Tagliate a listarelle il guanciale e rosolatelo senza aggiungere grasso nella padella. Scolatele le listarelle e aggiungetele al sugo.
  • Step 6 Cuocete in forno le fette di guanciale a 170°C. Prelevatele ancora calde, asciugatele del grasso e fatele raffreddare su un foglio di carta da cucina.
  • Step 7 Su una teglia da forno rivestita da carta, formate dei cerchi con il Pecorino grattugiato e cuocete alla stessa temperatura del guanciale. Togliete la teglia dal forno quando le chips di Pecorino saranno dorate.
  • Step 8 Componete il finger disponendo in ogni bicchiere il sugo all’ “Amatriciana” tiepida, gli Spaghettone del Leone fritti, una fetta di guanciale e una chips di Pecorino.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *